giovedì 16 febbraio 2017

FORLÌ-FORTITUDO, TRASFERTA VIETATA AI RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI BOLOGNA.

Unieuro Pallacanestro Forlì 2.015 comunica di essere stata informata dalla Questura di Forlì/Cesena di provvedimento emanato dal CASMS (massimo organismo in ordine alla sicurezza sulle manifestazioni sportive) relativamente alla partita Unieuro Forlì – Fortitudo Bologna del prossimo 26 febbraio. Il provvedimento vieta la vendita per la partita a tutti i residenti nella Provincia di Bologna. Alla luce di ciò è stata immediatamente interrotta la prevendita sul canale on-line e sul circuito punti vendita BookingShow sul territorio nazionale ad esclusione dei seguenti:

Edicola Bartolucci – Via Seganti /angolo Viale Roma – Ronco
La Caffetteria – Via Ravegnana 145/A – Foro Boario
Tabaccheria di Casadei Stefano

Per ciascun biglietto che si vorrà acquistare occorrerà esibire un documento di identità di persona non residente in provincia di BO. L’acquisto in conto di persone terze dovrà avvenire previa esibizione di documento di identità della persona terza o consegna della fotocopia del documento di identità. Unieuro Pallacanestro Forlì 2.015, pur rispettando le decisioni del CASMS, non può non esprimere il suo rammarico per una decisione molto severa, oltre alla perplessità per una procedura, quella disposta, che – in assenza di biglietti nominativi – non esclude di fatto utilizzi scorretti di documenti altrui all’atto dell’acquisto e/o utilizzo multiplo di più documenti di identità. Decisione che penalizza la tifoseria ospite in primis, i nostri rivenditori chiamati ad un lavoro extra non indifferente, i tifosi forlivesi stessi cui si chiederà la massima pazienza in occasione di emissioni che a questo punto richiederanno il tempo necessario all’espletamento delle procedure sopra illustrate. Penalizzata è infine la società Pallacanestro Forlì 2.015, che da questa decisione subirà un non irrilevante ammanco economico.
[ufficio stampa Pallacanestro Forlì]

Nessun commento:

Posta un commento