lunedì 13 marzo 2017

TREVISO, TUTTO FACILE CONTRO CHIETI. PERL ESORDISCE E DECOSEY STECCA IL "RITORNO".






Dopo la settimana di sosta dovuta al weekend di Bologna per la Coppa Italia di A2, Treviso torna davanti al pubblico amico per la sfida alla Proger Chieti, posizionata in zona medio bassa di classifica. Gli abruzzesi si presentano con l'ex TVB De Cosey (applaudito all'annuncio dello speaker), mentre tra i padroni di casa c'è attesa per l'esordio in campionato del nuovo arrivato Zoltan Perl (proveniente da Capo D'Orlando), chiamato a giocare subito minuti importanti vista l'assenza di Saccaggi per infortunio.

Treviso schiera in quintetto Fantinelli, Moretti, Negri, Perry e Ancellotti. Chieti invece si presenta con Golden, Fallucca, De Cosey, Allegretti e Mortellaro. La De' Longhi parte forte e si porta subito sul 5-0 grazie a un jumper di Fantinelli e una tripla di Perry. La Proger si riporta subito sotto con una bomba di Allegretti e un 2/2 dalla lunetta di Golden. Il banchetto nel pitturato avversario inizia con un rimbalzo offensivo di Ancellotti, bravo a tramutarlo in due punti. L'inizio del match è abbastanza gradevole e lascerebbe presagire una partita intensa e combattuta. Dopo poco più di 3 minuti arriva il debutto di Perl. Le due compagini si rispondono colpo su colpo e a 3' dalla fine arriva il primo canestro della guardia ungherese, accolto con un'ovazione dal Palaverde. I biancoblu provano a creare un divario significativo ma a fine primo quarto il risultato dice 21-18, con una tripla di Rinaldi sulla sirena che non viene convalidata. Il secondo periodo si apre con una penetrazione di La Torre, a cui risponde Golden che subisce fallo e si presenta per la seconda volta in lunetta, stavolta con un 1/2. Treviso, dopo un altro 1/2 ai liberi della Proger, non sbaglia praticamente niente in circa 7 minuti, con un parzialone di 12-0 prima che Golden segni il primo canestro dal campo per Chieti a 30 secondi dall'intervallo lungo. Lasso di tempo in cui Treviso è stata efficace sia offensivamente che difensivamente, causando varie perse e giocando in velocità, una specialità della squadra allenata da coach Pillastrini in questi anni. Da segnalare alcuni spunti interessanti da parte di Perl, intraprendente anche se, in alcune occasioni, poco fortunato. Questa volta non c'è alcun motivo per non convalidare una tripla di Rinaldi che chiude la prima metà di gioco sul 44-22(parziale di 23-4).


Al rientro dagli spogliatoi Fallucca mette subito a segno un tiro dall'arco ma sarà solamente un fuoco di paglia perché Treviso torna con la stessa intensità che l'ha contraddistinta per i primi 20 minuti. Uno dei tanti contropiedi guidati alla perfezione da Fantinelli porta Moretti libero al lay-up prima che Negri e Ancellotti (ennesimo rimbalzo offensivo) dilatino ulteriormente il distacco. Dopo il +29 (56-27 con 4:21 da giocare nel quarto) Chieti infila un parziale di 10-0 in due soli minuti complice qualche errore banale di troppo dei padroni di casa, costringendo coach Pillastrini a chiamare un timeout. La pausa si rivela utile per riordinare le idee perché Treviso torna a macinare gioco e mette il punto esclamativo con un and-one trasformato da Perl che fissa il punteggio sul 64-37. Il quarto quarto si apre con un rimbalzo offensivo di Rinaldi che serve un grande assist per il backdoor di Fantinelli. Treviso mantiene l'intensità dimostrata nei primi 30 minuti nonostante un cospicuo margine di vantaggio, e un 1 contro 1 finalizzato da Perl in transizione porta coach Bartocci a fermare il gioco. Ancellotti trasforma in altri due punti una carambola offensiva e da qui in poi la partita si trascina verso la fine, con Treviso in controllo e Chieti "rassegnata". Nel finale c'è spazio anche per i giovani della TVB. Il risultato finale sarà 80-47.


Treviso torna dal weekend bolognese con la migliore prestazione della stagione, in cui tutti gli uomini da rotazione hanno fornito il loro apporto. Un ottimo modo per ripartire verso la fase chiave del campionato in ottica playoff. Evidente il miglioramento della De' Longhi per quanto riguarda la continuità nell'arco dei 40', come sottolineato in conferenza stampa da Ancellotti, La Torre e dal vice di Pillastrini, Tabellini. Chieti si è presentata forse troppo molle e svogliata, venendo doppiata a rimbalzo, ma avrà l'occasione per ripartire nel derby contro Roseto settimana prossima. Per la TVB invece ora due trasferte consecutive, prima a Ravenna e poi a Imola, avversarie in situazioni opposte ma con la necessità di vincere.
Appuntamento al Palaverde per la gara contro Recanati del 2 aprile.

DE’ LONGHI TREVISO: Fantinelli 9, Moretti 10, Negri 6, Perry 9, Ancellotti 14, Rota, La Torre 13, Malbasa 2, Barbante, Rinaldi 11, Poser 0, Perl 6. All.: Pillastrini
PROGER CHIETI: Golden 7, Fallucca 11, DeCosey 2, Allegretti 5, Mortellaro 7, Turel 3, Venucci 4, Piccoli 2, Zucca 3, Sergio 3. All.: Bartocci


Nessun commento:

Posta un commento